Domenica 22 Ottobre 2017
Torna alla Home Page Stampa la pagina Contatta il Comune Accedi all'area riservata Accedi alle statistiche di accesso al sito Diminuisci dimensioni caratteri Dimensioni caratteri standard Aumenta dimensioni caratteri Alto contrasto   
Pubblicazioni Servizi di egovernment attivi Servizi di egovernment di futura attivazione Elenco Siti tematici Privacy Ufficio Relazioni con il Pubblico

Notizie
Una seduta molto tecnica quella del consiglio comunale di martedì 26 novembre, durata appena venti minuti.
Tutti presenti i consiglieri, che hanno archiviato velocemente i tre punti all’ordine del giorno.
Dapprima è stata approvata la terza variazione al bilancio di previsione 2013 con relativo assestamento. Ad illustrare sinteticamente le principali voci è stato direttamente il sindaco Roberto Moine.
Nel capitolo entrate da segnalare 184.000 euro in più di avanzo di amministrazione; 127.000 euro in più dall’Imu; 5.000 euro in più dai proventi delle concessioni edilizie; 5.500 euro in più di rimborsi servizio smaltimento rifiuti e 3.500 euro in più come contributo della Provincia su un progetto giovani.
In uscita: 174.000 euro in più per l’estinzione di mutui; 112.000 euro destinati al fondo di solidarietà; 10.000 euro in più per contributi strade vicinali; 6.500 euro in più per manutenzione strade vicinali, tra le più consistenti variazioni.
Su questo punto i consiglieri di minoranza si sono astenuti.
Il terzo punto riguardava l’estinzione anticipata di mutui con la Cassa Depositi e Prestiti.
«Abbiamo deciso di impiegare una parte consistente dell’avanzo di amministrazione per estinguere alcuni mutui. In tal modo si riduce l’indebitamento del Comune e si liberano un po’ di risorse che saranno spendibili già dal prossimo anno» ha spiegato il sindaco Roberto Moine.
Sono dodici i mutui per i quali è stata richiesta l’estinzione anticipata. Opere stradali (mutuo contratto nel 1965), Scuola dell’infanzia (1970), costruzione Scuola infanzia (1963), costruzione edificio scolastico (1965), strade comunali (1977), manutenzione strade (1972), impianto illuminazione pubblica (1975), opere stradali (1975), costruzione scuole (1981), Via Serro (1991), Piazza Robella (2009), ampliamento edificio scolastico (2010), per un totale di 179.658,70 euro che il comune ha impegnato per l’estinzione. Il beneficio che ne deriva sarà pari a 21.244,56 euro, che saranno disponibili ogni anno, a partire dal 2014.
«Abbiamo naturalmente scelto i mutui che era più vantaggioso estinguere, escludendo invece quelli per i quali la Cassa Depositi e Prestiti esigeva delle penali troppo elevate. Penso sia una bella operazione, che consente di avere a disposizione nuovi fondi dal prossimo anno, cosa che di questi tempi non va certamente sottovalutata» ha aggiunto il sindaco.
D’accordo con questa scelta si è detto il consigliere di minoranza Raimondo Sacco, il quale ha auspicato che tali risorse vengano poi impiegate nel migliore dei modi.
Questo punto è stato approvato all’unanimità dall’intero consiglio.


© 2014 Comune di SANFRONT - Tutti i diritti riservati - I contenuti del sito sono di proprietà del Comune. - CMS Città in Comune by LEONARDO WEB - MANTA (CN)

COMUNE DI SANFRONT
Piazza Statuto, 2 - 12030 (CN)
Tel. 0175.948119
Fax 0175.948867
Email: Invia una email ...
Posta Elettronica Certificata: Email Certificata P.E.C : Invia una email certificata ...
Codice ISTAT: 004209
Codice catastale: H852
Codice fiscale:
85002210046
Partita IVA:
00564590040
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 18 M 06295 46770 T20990010046
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso
Approfondisci Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento