Giovedì 23 Novembre 2017
Torna alla Home Page Stampa la pagina Contatta il Comune Accedi all'area riservata Accedi alle statistiche di accesso al sito Diminuisci dimensioni caratteri Dimensioni caratteri standard Aumenta dimensioni caratteri Alto contrasto   
Pubblicazioni Servizi di egovernment attivi Servizi di egovernment di futura attivazione Elenco Siti tematici Privacy Ufficio Relazioni con il Pubblico

Notizie
Si sono conclusi con piena soddisfazione dell’amministrazione i lavori che hanno interessato negli ultimi mesi il fabbricato ex Asilo infantile di Via Trieste, che già ospita la Biblioteca comunale ed è sede di alcune associazioni locali.
Con questo intervento si è di fatto completato il recupero del fabbricato un tempo sede dell’Asilo e che prima ancora aveva ospitato la Pretura e l’Ospedale. Negli anni passati si era già provveduto a ristrutturare i primi due piani, mentre rimaneva da mettere a posto l’ultimo piano.
I lavori, affidati alla ditta Olympia Costruzioni srl di Torino, che aveva praticato un ribasso sul prezzo base d’asta molto consistente (superiore al 47%), prevedevano la completa sistemazione dell’ultimo piano dell’edificio e la costruzione di un ascensore esterno, collocato nella parte posteriore rispetto all’ingresso principale.
Nel piano alto del fabbricato troverà posto la nuova sala consigliare, che potrà essere adibita anche sede per incontri, riunioni e dibattiti. Una volta in funzione tale spazio, si potrà pensare ad una riconversione dell’attuale sala consigliare, al piano terreno del municipio, dove potrebbero essere trasferiti alcuni uffici, risolvendo così anche le problematiche legate alle barriere architettoniche presenti nel palazzo comunale.
Ricordiamo che l’importo complessivo del progetto, redatto dall’arch. Fabrizio Nasi di Costigliole Saluzzo, era pari a 225.000 euro, di cui 173.000 euro per lavori, poi aggiudicati (in seguito al ribasso) a 120.333, 68 euro. 
L’Ufficio Tecnico del Comune di Sanfront informa che sono già agibili le piattaforme elevatrici (esterna e interna) per il superamento delle barriere architettoniche e per la fruizione dell’intero edificio nonché, in particolare, della Biblioteca civica posta al primo piano, da parte delle persone disabili, anziani e per tutti coloro che hanno delle difficoltà a deambulare. L’accesso a tale struttura avviene dal retro dell’edificio e chiunque puó comunque usufruirne negli orari di apertura al pubblico del centro sociale in questione.
Con quest’opera l’ex Asilo si trasforma in un vero e proprio polo culturale, visto che ospita la Biblioteca e sarà sede per incontri ed eventi vari. 
Soddisfatta l’amministrazione comunale per l’ultimazione dell’opera.
«La conclusione di questo intervento è passata un po’ in sordina, visto il numero di cantieri aperti in paese, tra la piazza ed i lavori post alluvione. Devo peró dire che si tratta di una delle cose più belle che siamo riusciti a realizzare. È stato recuperato anche l’ultimo piano dell’edificio ex asilo, che ora puó diventare completamente una sede per le associazioni e per gli incontri. Spazi tutti comodamente raggiungibili con il nuovo ascensore.
Devo complimentarmi con l’azienda che ha realizzato i lavori. Avevamo ritenuto di effettuare gli opportuni controlli di conformità, visto il cospicuo ribasso proposto sul prezzo a base d’asta, ma a cantiere concluso posso dire che l’impresa ha lavorato egregiamente, rispettando i tempi, i costi pattuiti e dimostrandosi attenta alle nostre richieste. Il 10% del ribasso, come previsto dalla legge, è stato già reimpiegato, mentre la rimanente quota finisce nell’avanzo di amministrazione» spiega il sindaco Emidio Meirone.
La struttura sarà prossimamente, quasi certamente in primavera, intitolata all’ex Vicario don Renato Stecca. Nel frattempo all’ultimo piano verrà trasferita la sala consiliare, liberando l’attuale piano terra del palazzo comunale per il trasferimento di alcuni uffici dai piani superiori.
«Nei prossimi mesi provvederemo ancora alla tinteggiatura ed agli arredi, dopo di che potremo traslocare la sala consigliare nell’ex asilo e programmare l’utilizzo degli spazi al piano terreno del municipio per uffici, risolvendo così, almeno in parte, i problemi delle barriere architettoniche» conclude il primo cittadino di Sanfront.


© 2014 Comune di SANFRONT - Tutti i diritti riservati - I contenuti del sito sono di proprietà del Comune. - CMS Città in Comune by LEONARDO WEB - MANTA (CN)

COMUNE DI SANFRONT
Piazza Statuto, 2 - 12030 (CN)
Tel. 0175.948119
Fax 0175.948867
Email: Invia una email ...
Posta Elettronica Certificata: Email Certificata P.E.C : Invia una email certificata ...
Codice ISTAT: 004209
Codice catastale: H852
Codice fiscale:
85002210046
Partita IVA:
00564590040
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 18 M 06295 46770 T20990010046
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso
Approfondisci Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento