Mercoledì 18 Ottobre 2017
Torna alla Home Page Stampa la pagina Contatta il Comune Accedi all'area riservata Accedi alle statistiche di accesso al sito Diminuisci dimensioni caratteri Dimensioni caratteri standard Aumenta dimensioni caratteri Alto contrasto   
Pubblicazioni Servizi di egovernment attivi Servizi di egovernment di futura attivazione Elenco Siti tematici Privacy Ufficio Relazioni con il Pubblico

Notizie
"Alessandro Negri di Sanfront- Maggiore dei Carabinieri Reali".
Sarà questa la dizione riportata sulla targa che verrà scoperta domenica 25 settembre nella nuova piazza in frazione Robella, che sarà appunto intitolata al celebre eroe del Risorgimento italiano.
A distanza di 163 anni dallo straordinario gesto compiuto da questo ufficiale dei Carabinieri nella Prima Guerra d’Indipendenza, quando il 30 agosto 1848, Alessandro Negri di Sanfront salvó la vita al Re Carlo Alberto durante la famosa battaglia di Pastrengo, Sanfront ne celebra la memoria in questo anno in cui si ricorda anche il 150° dell’Unità d’Italia.
La giornata del 25 settembre sarà suddivisa in due momenti distinti: in mattinata a Robella, nella nuova piazza, avrà luogo la cerimonia solenne di intitolazione, con i discorsi delle autorità presenti, le note della Filarmonica Narzolese, la benedizione e lo scoprimento della targa e la premiazione delle scolaresche. Il pomeriggio invece ruoterà attorno ad un grande Concerto proposto dalla Filarmonica Narzolese, diretta dal maestro Giampiero Boffa, che si terrà nella Piazza Ferrero, a Sanfront, di fronte alla chiesa parrocchiale di San Martino.
Gli eventi in programma sono stati coordinati dall’Amministrazione Comunale di Sanfront guidata dal sindaco Roberto Moine e dal Comitato organizzatore della giornata, ai quali va il merito di essersi adoperati nei mesi scorsi per il buon esito della manifestazione. Preziosa anche la collaborazione della Pro Loco di Sanfront, che si è avvalsa del contributo del Comitato di volontari di Robella.
Di Alessandro Negri e delle sue eroiche gesta, si parla in altra pagina de "Il Sanfrontese". Ricordiamo soltanto che il suo nome è legato a Sanfront in quanto questo ufficiale dell’Arma fu un discendente della nobile famiglia dei Conti Negri, presente a Sanfront fin dal 1500, quando inizió l’epopea di un altro personaggio storico: Ercole Negro (o Negri), architetto e generale di Carlo Emanuele I e Conte di Sanfront.
Alla giornata interverranno anche i sindaci ed i rappresentanti dei Comuni di Ponzone (Al), di Tronzano Vercellese (Vc), Chiavari (Ge), Pastrengo (Vr), località tutte nelle quali Alessandro Negri nacque, visse, si distinse anche come sindaco ed amministratore, ed infine morì.
Tra gli altri graditi ospiti della cerimonia di inaugurazione è annunciata la presenza di alcuni discendenti della famiglia Negri di Sanfront: Conte Thellung di Courtelery, Contessa Maria Giulia Buffa di Perrero Negri di Sanfront, Conte Emanuele Negri di Sanfront.
Oltre che un grande ufficiale dei Carabinieri, Alessandro Negri di Sanfront si distinse anche per l’impegno politico-amministrativo. Fu infatti sindaco di Ponzone, suo paese natale, di Tronzano Vercellese, di Chiavari, città dove morì, presidente del consiglio provinciale di Acqui, e Senatore del Regno. Ad Alessandro Negri di Sanfront è intitolata anche la Caserma dei Corazzieri, che fa parte del complesso di costruzioni monastiche annesse alla Chiesa di Santa Susanna, a Roma.
Per celebrare degnamente questo evento, già nei mesi scorsi sono stati coinvolti anche gli alunni dell’Istituto comprensivo "B.Boero" di Sanfront, nato tra l’altro dalla fusione della scuola media "B.Boero" e della scuola elementare "Alessandro Negri". Gli elaborati preparati dagli studenti saranno esposti nei locali dell’ex cinema comunale di Piazza Statuto nel corso della giornata del 25 settembre. Contestualmente sarà anche allestita una mostra sui temi storico-risorgimentali a cura dell’Associazione "La Tabarina" di Bibiana (To).
Ecco il programma della giornata
Alle ore 9,45, a Robella, saluto del sindaco di Sanfront.
Alle ore 10,00 esibizione della Filarmonica Narzolese diretta dal maestro Giampiero Boffa.
Alle ore 10,30 intervento di Alessandro Roccavilla e dei sindaci di Ponzone, Tronzano Vercellese, Chiavari e Pastrengo.
Alle ore 11,00 inaugurazione e scoprimento targa, benedizione, premiazione delle scolaresche.
Alle ore 11,45 esibizione della Filarmonica Narzolese.
Alle ore 12,30 pranzo.
Alle ore 15,30 concerto della Filarmonia Narzolese in Piazza Ferrero a Sanfront.
Alle ore 17,00 saluto ai presenti ed alle autorità.


© 2014 Comune di SANFRONT - Tutti i diritti riservati - I contenuti del sito sono di proprietà del Comune. - CMS Città in Comune by LEONARDO WEB - MANTA (CN)

COMUNE DI SANFRONT
Piazza Statuto, 2 - 12030 (CN)
Tel. 0175.948119
Fax 0175.948867
Email: Invia una email ...
Posta Elettronica Certificata: Email Certificata P.E.C : Invia una email certificata ...
Codice ISTAT: 004209
Codice catastale: H852
Codice fiscale:
85002210046
Partita IVA:
00564590040
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 18 M 06295 46770 T20990010046
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso
Approfondisci Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento