Giovedì 19 Luglio 2018
Torna alla Home Page Stampa la pagina Contatta il Comune Accedi all'area riservata Accedi alle statistiche di accesso al sito Diminuisci dimensioni caratteri Dimensioni caratteri standard Aumenta dimensioni caratteri Alto contrasto   
Pubblicazioni Servizi di egovernment attivi Servizi di egovernment di futura attivazione Elenco Siti tematici Privacy Ufficio Relazioni con il Pubblico

Notizie
E' stata riaperta al pubblico interamente la centrale Piazza Statuto. I lavori sono infatti praticamente ultimati ed il cantiere è stato rimosso.
«Per la verità mancano ancora alcune cosette accessorie per completare definitivamente i lavori. Si tratta peró di integrazioni che saranno possibili anche con la piazza aperta. Era fondamentale non allungare ulteriormente i tempi di riapertura totale del traffico in Piazza Statuto» spiega il sindaco Emidio Meirone.
Si conclude così un intervento importante ed imponente, oggetto anche di vivaci discussioni nei consigli comunali, con la minoranza fortemente critica su quest’opera, che al contrario la maggioranza rivendica come un bel lavoro, che contribuisce a rivalorizzare il cuore del capoluogo sanfrontese.
Certamente i tempi sono stati più lunghi del previsto, dato che i lavori si sarebbero dovuti concludere entro la fine del 2017 ed invece si è andati a metà aprile 2018. Va peró ricordato che, durante la stagione invernale, la neve è caduta copiosa in diverse occasioni, bloccando di fatto il cantiere per diverse settimane.
Torna dunque fruibile la piazza e, conseguentemente, anche il mercato settimanale del lunedì.
«Già da lunedì 16 aprile il mercato è tornato al suo posto, interamente in Piazza Statuto, liberando così il traffico veicolare lungo l’intero asse di Corso Marconi. A breve torneranno a transitare in piazza anche gli autobus» aggiunge ancora il primo cittadino di Sanfront.
Terminati i lavori, già si è calendarizzata la cerimonia di inaugurazione, in programma in concomitanza con la festa del co-patrono San Isidoro ad inizio maggio.
«Abbiamo pensato di inaugurare i lavori di Piazza Statuto in occasione della festa di San Isidoro, il prossimo 6 maggio, quando ci sarà anche la banda musicale. Nella stessa giornata inaugureremo anche l’intervento realizzato presso gli impianti sportivi. Il tutto con l’autorevole presenza del presidente della Giunta regionale piemontese Sergio Chiamparino» aggiunge Emidio Meirone.
Per quanto riguarda il transito in centro paese degli autobus di linea occorrerà attendere ancora qualche giorno, in attesa che le ultime opere accessorie sulla piazza vengano ultimate. I pullman torneranno a passare in Piazza Statuto dopo l’inaugurazione del 6 maggio prossimo.

I lavori
Ad occuparsi dei lavori di Piazza Statuto è stata la ditta Cogibit srl di Scarnafigi. Il costo complessivo dell’intervento, sostenuto dal Comune di Sanfront, è di 260.000 euro, cui si devono aggiungere altre opere sulle reti sotterranee realizzate a cura e spesa dell’Acda, che ha provveduto ad una ricognizione e integrazione di buona parte delle condutture.
Gli spazi sono stati ridisegnati secondo le indicazioni concordate dal Comune con i progettisti, la Società Tau Temi associati srl di Cuneo. 
La pietra ha di fatto sostituito il "vecchio" asfalto su quasi tutta la piazza; sono state realizzate delle aree verdi (anche alberate) di sosta e di parcheggio, attraversamenti pedonali rialzati, aree pedonali e di transito (alcune delle quali con illuminazione a pavimento), raccolte di acqua, predisposizione di punti di fornitura elettrica per il mercato settimana, ecc. . .
Via Roccavilla, la strada che collega Piazza Statuto con Via Mazzini di fianco all’ex cinema comunale, è stata chiusa al traffico, dando così massima funzionalità alle uscite di sicurezza della sala polifunzionale, mediante appositi piani inclinati.
«Il tutto- avevano spiegato gli amministratori comunali - con la finalità di migliorare lo spazio urbano di Piazza Statuto e rivitalizzare il centro del paese, anche per fini commerciali e turistici».


© 2014 Comune di SANFRONT - Tutti i diritti riservati - I contenuti del sito sono di proprietà del Comune. - CMS Città in Comune by LEONARDO WEB - MANTA (CN)

COMUNE DI SANFRONT
Piazza Statuto, 2 - 12030 (CN)
Tel. 0175.948119
Fax 0175.948867
Email: Invia una email ...
Posta Elettronica Certificata: Email Certificata P.E.C : Invia una email certificata ...
Codice ISTAT: 004209
Codice catastale: H852
Codice fiscale:
85002210046
Partita IVA:
00564590040
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 18 M 06295 46770 T20990010046
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso
Approfondisci Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento