Nuovo decreto del Governo e restrizioni sull'intero territorio piemontese

Dettagli del documento

Data:

martedì, 10 marzo 2020

Principali regole nuovo DPCM 10 marzo 2020

Descrizione

Nella notte è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il nuovo decreto del Governo, tutto il territorio nazionale è considerato ZONA PROTETTA.

Le principali misure
  • evitare in modo assoluto ogni spostamento in entrata e in uscita, quelli motivati da indifferibili esigenze lavorative o situazioni di emergenza; 
  • giustificazione degli spostamenti alle forze dell'ordine presenti ai varchi o di pattuglia sul territorio; 
  • raccomandazione a chi accusa sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) di rimanere presso il proprio domicilio e di limitare al massimo i contatti sociali, e contattare il proprio medico curante; 
  • divieto per chi si trova in quarantena di lasciare la propria abitazione; 
  • divieto di ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico; sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina in luoghi pubblici o privati”; 
  • sospensione dei servizi per l’infanzia e dell’attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado, con indicazione ai presidi di approntare, se possibile, la didattica a distanza.

Inoltre
  • sospensione di tutte le manifestazioni organizzate in luogo pubblico o privato, comprese le attività culturali, cinema, teatri, discoteche e sale da ballo; 
  • sospensione delle cerimonie civili e religiose, comprese quelle funebri, delle attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere e ricreativi; 
  • limitazione delle visite ai parenti ricoverati in ospedale o in casa di riposo; 
  • limitazione dell’attività di ristorazione e bar dalle 6 alle 18 a patto che il gestore faccia rispettare la distanza di un metro tra gli avventori; 
  • chiusura nelle giornate festive e prefestive delle medie e grandi strutture di vendita e dei negozi all’interno dei centri commerciali; 
  • apertura nei giorni feriali di farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari garantendo il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro; 
  • apertura dei luoghi di culto se viene rispettato il metro di distanza tra i fedeli;
  • ricorso per i dipendenti pubblici e privati al congedo ordinario o alle ferie, oppure autorizzazione al "lavoro agile" per via telematica.

Creazione

Inserito sul sito il martedì 10 marzo 2020 alle ore 07:39:40 per numero giorni 1567

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri