pilun

Descrizione

Sono praticamente ultimati i lavori di manutenzione straordinaria di alcuni tratti della strada Colle del prete – Pasturel, al confine tra i Comuni di Sanfront e Sampeyre. L’intervento ha un importo complessivo di 50.000 euro e l’elaborato progettuale è stato redatto dall’Ufficio tecnico del Comune di Sampeyre, capofila del progetto.
L’intero importo è stato finanziato con un contributo della Regione Piemonte, la quale aveva impegnato a favore della Provincia di Cuneo delle risorse derivanti dai canoni idrici riscossi. Tali fondi devono essere investiti nella messa in sicurezza, manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità nei comuni totalmente montani. Una quota pari al 10% di queste somme deve essere destinata ad interventi di recupero e valorizzazione delle cosiddette strade bianche nei territori montani, con particolare attenzione a quelle di interesse storico e turistico.
Di lì l’idea di utilizzarle per sistemare la strada intervalliva Sanfront Pasturel Colle del prete – Becetto di Sampeyre.
I lavori si articolano su tre tratti suddivisi da “tappe intermedie” e sono finalizzati a rendere i 9 km totali del percorso facilmente percorribili. Pasturel-Pian Pilun, Pian Pilun-Colle del prete, Colle del prete-Meire Giacontie sono i tre tratti individuati.
Si è cominciato con il tratto tra Pasturel e Pian Pilun, sul versante di Sanfront, in quanto presentava il fondo stradale dissestato da buche e pietrisco. In tutti e tre i tratti si opererà con il rifacimento della sede viabile e con la realizzazione di cunettoni di scolo dell’acqua.
Il cantiere del primo tratto, nella zona sopra San Bernardo di Comba Albetta nel territorio sanfrontese, sta riconferendo un’immagine del tutto nuova alla strada da Pasturel a Pian Pilun, finora effettivamente dissestata e disseminata di buche e grosse pietre.
«Si tratta di una strada molto più frequentata di quanto si possa immaginare, da gente in bici, a piedi, in e-bike, in moto, con fuoristrada. Noi, come Comune di Sanfront, abbiamo aggiunto ai 50.000 euro ottenuti insieme al Comune di Sampeyre, altri 15-16.000 euro per allungare un po’ il tratto in questione, la cui valenza turistica è straordinaria» sottolinea il sindaco di Sanfront Emidio Meirone.
«Voglio porre l’attenzione su come interventi come questo siano indispensabili per qualificare il turismo intervallivo. Mai come quest’estate abbiamo avuto un incremento di turismo con le bike ed e-bike. Vorrei ringraziare l’Ufficio tecnico comunale e la ditta Cosmello per il lavoro svolto ed anche il sindaco di Sanfront Meirone per la disponibilità dimostrata. Confidiamo pertanto in altri finanziamenti regionali avendo dimostrato di spenderli bene e celermente» rimarca il sindaco di Sampeyre Roberto Dadone.
Per quanto riguarda il Comune di Sanfront si tratta un po’ del coronamento di un sogno che da più di un decennio le amministrazioni hanno cullato inserendo (in attesa di reperire le risorse necessarie) questo collegamento nel programma triennale delle opere pubbliche.
«Con un importo tutto sommato contenuto si sta facendo un lavoro di straordinario impatto perché unisce Sanfront e Sampeyre, ma non solo perché da Sampeyre si può raggiungere anche Elva e la Valle Maira. Un collegamento intervallivo che non potrà che portare benefici in termini turistici sia a Sanfront che a Sampeyre, ma in generale alle Valli Po e Varaita» aggiunge il primo cittadino di Sanfront Emidio Meirone.

Creazione

Inserito sul sito il giovedì 13 ottobre 2022 alle ore 15:33:28 per numero giorni 353

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri